Tiro con l’arco, Youth Olympic Games: Fabrizzi eliminato nell’individuale





Finiscono oggi gli Youth Olympic Games di Federico Fabrizzi che, dopo l’eliminazione nel mixed team di sabato, perde oggi lo scontro individuale dei sedicesimi di finale contro l’ucraino Artem Ovchynnikov per 6-2.

L’arciere azzurro perde il primo set 27-25, poi si arrende anche nel parziale successivo 28-27. Sotto 4-0 l’atleta toscano tesserato per gli Arcieri Montalcino ritrova la giusta concentrazione e rimane agganciato alla sfida grazie al 22-20 del terzo parziale: in questo frangente il vento gioca un brutto scherzo a entrambi gli atleti, perché Fabrizzi centra due 10 e un 2, mentre l’avversario due 10 e uno 0. Le successive tre frecce sono decisive, l’ucraino ritorna in forma smagliante e mette a segno due 10 e un 9 lasciando a Fabrizzi solo le briciole di un set che termina 29-24 e che regala il successo a Ovchynnikov per 6-2.

Le parole di Federico Fabrizzi

“Avrei preferito andasse diversamente, ma sono uscito dal campo col sorriso – ha detto l’atleta toscano al termine del match -. Ho provato a dare il massimo e mi restano dentro la grande emozione e l’esperienza che ho vissuto qui in Argentina. La maglia azzurra è pesata più del solito? L’emozione quando scendi in campo c’è sempre, ma scompare quando cominci a tirare, ho saputo gestirla. D’altronde nelle mie precedenti uscite internazionali mi è capitato di giocare tre finali e le ho vinte tutte. Certo, qui ai Giochi Olimpici Giovanili è tutto diverso, è tutto più grande. Sei circondato da schermi e telecamere: un po’ gli occhi puntati addosso li senti”.

Parla il coach Gianni Falzoni

“Quando vieni eliminato un po’ di rabbia e delusione ci sono sempre, ma devo dire che Federico, a parte due frecce, ha tirato bene il suo scontro con l’ucraino – spiega il coach della Nazionale Giovanile Giovanni Falzoni – Durante il match il vento ha giocato qualche brutto scherzo, ma la situazione è stata uguale per entrambi: a Fabrizio gli è costato un 2, a Ovchynnikov addirittura uno 0. Nel complesso Fabrizzi non ha tirato male, ma non è stato sufficiente per andare avanti. Il livello qui a Buenos Aires è davvero elevato, ci sono diversi arcieri che già tirano tra i senior. Credo che l’importanza dei Giochi Olimpici Giovanili, a livello emotivo, si faccia sentire quando sei sulla linea di tiro. Faremo tesoro di questa sconfitta e ripartiremo da questa esperienza per ripartire subito”.




La pagina dell’evento con le notizie e i link utili

http://www.fitarco-italia.org/eventi/dettaglioEvento.php?id=376



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*