Mondiali Femminili 2018: l’Italia non rallenta, superata anche la Thailandia





Nel Campionato Mondiale femminile 2018 si è allungata a sette la striscia di vittorie consecutive della nazionale italiana, oggi uscita vittoriosa dalla sfida con la Thailandia 3-0 (25-15, 25-12, 25-15).
Contro un avversario molto insidioso, capace nella prima fase di portar via punti sia a Russia che Stati Uniti, le azzurre hanno disputato un partita impeccabile, senza permettere mai alle asiatiche di creare problemi. Nel primo set dopo pochi scambi le ragazze di Mazzanti hanno preso le misure alle thailandesi e, non sbagliando praticamente niente, hanno chiuso velocemente i conti.
In classifica la squadra tricolore occupa sempre il primo posto della Pool F con 7 vittorie (21 punti) e dopodomani nel big match contro la Russia Chirichella e compagne avranno l’occasione di chiudere il discorso qualificazione alla Top Six: serve ancora un successo per avere la certezza del passaggio alla terza fase di Nagoya.
La sfida contro le russe si disputerà mercoledì 10 ottobre alle ore 9.10 italiane (diretta su RaiDue), mentre domani è in programma il giorno di riposo.
Nel match di oggi la migliore marcatrice è stata Paola Egonu (15 punti), davanti a Cristina Chirichella (12 p.) e ad Anna Danesi (11 p.) con 3 muri. Rispetto alle avversarie la nazionale azzurra è stata molto più efficace a muro (8 a 1), in battuta (6 aces vs 1) e inoltre ha commesso meno errori (11 contro 15).
CRONACA – il ct azzurro ha mantenuto intatta la formazione di partenza: Malinov in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Sylla e Bosetti, centrali Chirichella e Danesi, libero De Gennaro. Positivo l’ingresso a partita in corso di Elena Pietrini, per diverse azioni impiegata al posto di Lucia Bosetti.
Come da attese la Thailandia è partita forte, cercando di mettere in difficoltà la nazionale tricolore con il prorpio servizio (6-9). Le azzurre, però, non sono cadute nella trappola delle avversarie e punto dopo punto hanno preso le misure (10-10). Sylla e Bosetti hanno scardinato la difesa delle asiatiche e l’Italia ha allungato in maniera decisa (16-13). La Thailandia ha accusato il colpo, mentre le ragazze di Mazzanti hanno spinto forte anche in battuta e si sono imposte (25-15).
Nella seconda frazione una scatenata Paola Egonu è andata a segno ripetutamente (7 punti con il 70%), cacciando indietro le avversarie. Sul (6-4) Lucia Bosetti, a causa di un giramento di testa, è stata costretta a lasciare il campo ed è entrata Elena Pietrini che ha subito risposto in maniera positiva (14-6). Le azzurre con dentro di nuovo Bosetti, nonostante il larghissimo vantaggio, non hanno mai tolto il piede dall’acceleratore e hanno chiuso con un perentorio (25-12).
Nella terza frazione la squadra asiatica ha tentato di rimanere in partita (13-10), ma l’Italia, De Gennaro super in difesa, non ha impiegato molto a guadagnare un buon margine e poi ha tirato dritto sino in fondo (25-15).
DAVIDE MAZZANTI: “Le ragazze sono state bravissime, abbiamo trovato la giusta chiave tattica per contenere la Thailandia che è una squadra sempre pericolosissima. Vedo il gruppo molto bene, ma il Mondiale è una competizione lunghissima e stressante, per questo domani nel giorno di riposo faremo il punto della situazione e poi mercoledì daremo il massimo contro la Russa, in una partita fondamentale per la qualificazione”.
MONICA DE GENNARO. “Anche stasera siamo entrate in campo con la giusta concentrazione ed è stato importante per mettere in difficoltà la Thailandia. Conoscevamo molto bene il loro gioco veloce, basato sugli incroci, e quindi siamo state sempre pazienti senza innervosirci mai. Il nostro muro difesa ha lavorato molto bene e una volta preso il ritmo non ci siamo più fermate. Alla terza fase manca poco, però bisogna continuare a ragionare una partita alla volta. Domani recuperiamo le energie e poi mercoledì daremo il massimo contro la Russia. Sarà un’altra gara difficile, conto un’avversaria dalle caratteristiche diverse: bisognerà prestare attenzione alle loro attaccanti che sono forti su palla alta”.
LUCIA BOSETTI: “Siamo felici per la vittoria, la Thailandia era un’avversaria molto complicata da affrontare e nelle precedenti sfide ci aveva messo in difficoltà. Stiamo proseguendo nella giusta direzione e adesso non dobbiamo commettere l’errore di guardare troppo la classifica, giorno dopo giorno bisogna continuare a scendere in campo per dare il nostro meglio: il resto verrà di conseguenza. Nel primo set siamo andate un po’ in difficoltà, non è mai facile adattarsi al loro gioco, la squadra è stata molto brava a non innervosirsi e rimanere a contatto. Questo Mondiale è veramente lungo e stressante, domani sfrutteremo appieno il giorno di riposo per recuperare.

TABELLINO – ITALIA – THAILANDIA 3-0 (25-15, 25-12, 25-15)

ITALIA: Sylla 8, Chirichella 12, Malinov 4, Bosetti 7, Danesi 11, Egonu 15. Libero: De Gennaro. Pietrini 3, Cambi, Parrocchiale. N.e: Ortolani, Nwakalor, Fahr, Lubian. All. Mazzanti
THAILANDIA: Sittirak 13, Nuekjang 2, Kanthong 2, Apinyapong 7, Thinkaow 5, Guedpard 2. Libero: Pannoy. Nuanjam, Tomkom, Kamlangmak, Moksri, Pairoj. All. Sriwachamaytakui.
Arbitri: Myoi (Giap) e Cacador (Bra)
Spettatori: 850. Durata set: 23’, 21’, 23’
Italia: 6 a, 6 bs, 8 m, 11 et.
Thailandia: 1 a, 5 bs, 1 m, 15 et.






Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4673 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*