Carrasco diventa la prima donna a vincere un Campionato Mondiale di motociclismo





In un’incredibile gara del WorldSSP300 al Round francese ACERBIS, Ana Carrasco (DS Junior Team) è diventata la prima donna a vincere un mondiale di motociclismo. Ha rimontato dalla 25esima alla 13esima posizione, abbastanza per battere il connazionale Mika Perez (Kawasaki ParkinGO Team) di un solo punto. Allo spagnolo è sfuggito il campionato per aver perso la prima posizione a vantaggio di Daniel Valle (BCD Yamaha MS Racing) alla curva 15 dell’ultimo giro.

Allo spegnersi del semaforo, Tom Edwards (Nutec – Benjan – Kawasaki) ha ottenuto un ottimo spunto dalla terza posizione e trovandosi davanti a tutti nel primo giro. Alle sue spalle c’erano i due contendenti al titolo Scott Deroue (Motoport Kawasaki) e Perez, secondo e terzo. Nel frattempo, Carrasco era più attardata e, fuori dai primi 20, l’impresa di diventare campionessa si stava complicando. Poi il colpo di scena: ad otto giri dal termine, Deroue ha avuto un problema meccanico mentre lottava per la prima posizione ed è stato costretto a rientrare ai box, perdendo le speranze di titolo.

Questo ha lasciato Perez e Luca Grunwald (Freudenberg KTM WorldSSP Team) come unici due piloti ad insidiare il primato di Carrasco ed entrambi erano nel gruppo di testa. La battaglia per la prima posizione è stata tipica del WorldSSP300, la classifica cambiava curva dopo curva, mentre Carrasco iniziava la rimonta, a tre giri dal termine.

La tensione era palpabile e, iniziato l’ultimo giro, Perez doveva vincere la gara per conquistare il titolo. Lo spagnolo era quarto, ma presto si è portato in prima posizione, con Carrasco 13esima. Perez ha mantenuto la freddezza ed è volato in testa alla curva 15, ma Valle ha sferrato l’attacco, impedendo a Perez di rispondere. Così Valle ha conquistato la prima vittoria in carriera, mentre Perez si è accontentato della seconda posizione e Carrasco, 13esima, ha fatto la storia per un solo punto.




Manuel Gonzalez (BCD Pertamina Junior Team by MS Racing) è terzo, per un podio tutto spagnolo. Maria Herrera (BCD Yamaha MS Racing) è stata autrice di un’ottima gara e ha tagliato il traguardo in quarta posizione. Luca Bernardi (Team Trasimeno) è quinto, mentre Grunwald è sesto e quarto nella classifica generale. A Magny-Cours la settima posizione va a Nick Kalinin (GP Project Team), Glenn Van Straalen (KTM Fortron Racing Team) è ottavo ed Enzo De La Vega (GP Project Team) è nono. Chiude la top 10 Dorren Loureiro (DS Junior Team), quinto in campionato.

Fonte: worldsbk.com



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4673 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*