SSP, Portimao: Caricasulo vince la sua seconda gara





Federico Caricasulo (GRT Yamaha Official WorldSSP Team) ha conquistato un’importante vittoria all’Autodromo Internacional do Algarve davanti ad uno stupefacente Kyle Smith (CIA Landlord Insurance Honda) e a Raffaele De Rosa (MV Agusta Reparto Corse by Vamag) in quella che forse è la gara più bizzarra della storia del Campionato Mondiale FIM Supersport. Lucas Mahias (GRT Yamaha Official WorldSSP Team) non è riuscito a tornare sul gradino più alto del podio per un soffio.

Allo spegnimento del semaforo, Jules Cluzel (NRT) è stato autore di una partenza fulminea e si è portato subito in prima posizione. Ma il dominio è durato un solo giro, perché Mahias è passato al comando alla fine del rettilineo principale.

Poi, il disastro: il leader del campionato Sandro Cortese (Kallio Racing) ha provato ad agguantare la seconda posizione alla curva 5 e la battaglia che dura da inizio stagione si è accesa. Ma il tedesco è scivolato, facendo cadere anche Cluzel. L’incidente di gara ha penalizzato maggiormente il francese, costretto al ritiro, mentre Cortese ha riportato la moto in pista recuperando fino alla zona punti.

Con i due principali rivali fuori dall’azione, la nona gara della stagione si è trasformata in un duello GRT, con i due piloti separati da un solo punto in classifica ed entrambi in cerca della seconda vittoria del 2018. Mahias ha aperto rapidamente un gap di un secondo su Caricasulo, facendo segnare il giro più veloce della gara e arrivando all’ultimo giro con un vantaggio gestibile.




Quello che è successo dopo è stato quasi assurdo. Una foratura nel rettilineo finale ha messo fine alla gara di Mahias, un finale deludente in una stagione complicata per il campione del mondo in carica.

Ma poi è arrivata la bandiera rossa: Rob Hartog (Team Hartog – Against Cancer) e Borja Quero Martínez (EMPERADOR Racing Team) sono caduti insieme alla curva 11 e questo voleva dire che l’ordine di arrivo risultava quello del giro precedente.

In questo modo, sarebbe stato Mahias a salire sul gradino più alto del podio, ma il regolamento vuole che le moto rientrino in pista entro cinque minuti dall’esposizione della bandiera rossa ed il francese non è riuscito ad arrivare in tempo a causa della sua gomma posteriore distrutta. Così, Caricasulo ha conquistato la sua seconda vittoria consecutiva, mentre Mahias non ha raccolto nemmeno un punto.

Kyle Smith è riuscito ad agguantare la seconda posizione, salendo sul podio per la prima volta in questa stagione e rappresentando la prima Honda. Il britannico ha sorpassato De Rosa, che con il terzo posto di oggi ottiene il sesto podio consecutivo.

Randy Krummenacher (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team) è quarto, un buon risultato per lo svizzero dopo una brutta partenza. Cortese è riuscito a tagliare il traguardo in quinta posizione e, nonostante tutto, incrementa il vantaggio in classifica.

Hannes Soomer (Racedays) conclude un fantastic fine settimana in sesta posizione, davanti ad Ayrton Badovini (MV Agusta Reparto Corse by Vamag) e Thomas Gradinger (NRT), settimo e ottavo rispettivamente. Hikari Okubo (Kawasaki Puccetti Racing) è nono e Hector Barberà (Kawasaki Puccetti Racing) chiude la top 10 nella sua gara di debutto nel WorldSSP.

Fonte: worldsbk.com



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4762 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*