Halilovic: “Questo Club è uno step importante per la mia carriera”





Dopo i primi assaggi di campo al Centro Sportivo di Milanello, per Alen Halilovic è arrivato il momento di sottoporsi alle domande dei giornalisti. In diretta su Milan TV, infatti, il centrocampista rossonero è stato il protagonista della conferenza stampa di presentazione. Dalle sue prime sensazioni da milanista alle ambizioni future: ecco le risposte di Alen.

EMOZIONI
“Sono felice di essere qui al Milan e per è un onore indossare questa maglia. So di essere arrivato in uno dei club più importanti al mondo, e so che questo è uno step importante per la mia carriera: voglio mostrare a tutti le mie qualità. Desidero dire grazie a Boateng e Aquilani, che mi hanno spiegato quanto sia speciale giocare per questo Club”.

GATTUSO
“Ho parlato con il Mister e ho avuto subito delle buone impressioni. Sul ruolo? In Spagna e con l’Under 21 ho già giocato mezz’ala. Per me non sarebbe un problema. Credo di poter dare il meglio al centro o sulla corsia di destra. Nel complesso posso ancora migliorare tantissimo, sono ancora molto giovane”.

NUMERO
“Il mio numero preferito è il 7, ma visto che è occupato da Kalinic ho scelto il 77”.




PASSATO
“Sono arrivato a Barcellona molto giovane. È difficile quando hai 19 anni e hai poche possibilità di giocare. Ora ho 22 anni e ho giocato più di 90 partite in uno dei maggiori campionati al mondo: penso sia il momento giusto per fare uno step ulteriore”.

COMPAGNI
“Tutti i giocatori mi stanno aiutando tanto, soprattutto Simic per via della lingua. Voglio imparare in fretta l’italiano. Bonucci? È un grande giocatore e una grande persona”.

NAZIONALE
“Al momento penso solo al Milan, la Nazionale sarà una conseguenza del rendimento che avrò con questa maglia”.

TIFOSI
“Ci tengo a ringraziarli, è un onore per me far parte di questa squadra. Ieri per me è stata una giornata molto speciale”.



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4520 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*