MotoGp Assen 2018: la pagella del Dicos





MARC MARQUEZ 10: Un altro fine settimana perfetto per il fenomeno campione del mondo in carica. Testa e polso in lui sono presenti in quantità industriale e per gli avversari non c’è nulla da fare. Stupisce la sua voglia di essere sempre il primo. Una volta per alcuni era un pregio, oggi, per gli stessi, è un limite. Per chi vi scrive è quello che permette a Marc di fare la differenza. Straordinario!

 

ALEX RINS 9,5: Con una moto che, finalmente, è quasi all’altezza delle avversarie, il primo pilota della casa di Hamamatsu, taglia il traguardo come il primo degli umani. Risultato che fa comprendere il perché di certe scelte. Bravo!

 




MAVERICK VINALES 9: Lo spagnolo è autore di una bella gara; speriamo non si perda nella prossima. Nel frattempo la Yamaha ritrova in Olanda un osso duro per tutti. Forza!

 

ANDREA DESMODOVI 8: Vince il duello con il compagno di squadra, ma ancora una volta vede il podio dal box. Da una prima guida è lecito aspettarsi di più. Sveglia!

 

VALENTINO ROSSI 7,5: Mister 9 volte, quasi 10, è autore di una buona gara, condita da grinta ed errori. Anche se non sale sul podio, è il primo inseguitore nella classifica mondiale, seppur lontano anni luce dalla stella Marquez. Ottimo e abbondante!

 

GARA: Molto bella.

 

HONDA: La migliore grazie al migliore.

 

SUZUKI: Ci siamo, quasi…

 

YAMAHA: Quasi quasi ci siamo…

 

DUCATI: Non ci siamo…

 

APRILIA e KTM: Ci sono?



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4643 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*