Lega Italiana Rugby Football League, rugby a 13, Marco Tarducci esce dal Consiglio





Marco Tarducci è uscito dal Consiglio della Lega Italiana Rugby Football League (Lirfl) di cui era anche vice
presidente. La circostanza è stata confermata dall’altro consigliere Roberto D’Amico.

Le dichiarazioni di Roberto D’Amico

«Sono intervenuti nuovi impegni di carattere politico per Tarducci che, anche a causa di questi, ultimamente
era riuscito ad essere poco presente. È un peccato che questa notizia arrivi in un periodo di stagione molto
importante per la Lirfl che è nel pieno svolgimento del campionato 2018 e che a fine mese porterà la Nazionale
a Spoleto per la disputa di un test match internazionale, ma queste sono cose che possono accadere. Marco,
persona schietta dal carattere fumantino e coinvolgente, è sicuramente stato importante per la crescita della
Lega Italiana Rugby Football League in ambito toscano, dove lui ha operato, e non solo.

Al momento la carica di vice presidente rimane vacante e a breve si terrà un ulteriore incontro del Consiglio
per definire il rinnovato organigramma e anche alcuni nuovi ingressi. La Lega Italiana Rugby Football League ringrazia Tarducci per il suo impegno, per la grande passione mostrata nei confronti della palla ovale a tutti i livelli e per alcune idee interessanti che ha provato a sviluppare, come quella di “aprire” anche alle donne nel rugby a 13 italiano.

Un progetto che magari si concretizzerà comunque in futuro. Dovremo anche cercare di capire chi potrà fare da “referente” d’ora in poi sul territorio della Toscana che è stato sempre molto propositivo per il movimento della Lega Italiana Rugby Football League anche se, ad esempio, un valido aiuto da diversi punti di vista ci è stato fornito dall’arbitro di rugby a 15 e anche di rugby a 13 Fabio Arnone».




Intanto nel week-end torna il campionato: c’è grande attesa per la sfida del “Fattori” tra una delle grandi favorite per il titolo, L’Aquila, e una delle formazioni più blasonate, i Gladiators. La settimana successiva, poi, c’è in programma la sfida d’andata tra gli umbri degli Hammers e i siciliani della Syrako.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*