Serie A2 Femminile: Il Club Italia CRAI si ferma sul muro di Cuneo





Si ferma in Piemonte la striscia vincente del Club Italia CRAI femminile: come nella partita di andata, la UBI Banca San Bernardo Cuneo si impone sulle azzurre con un netto 3-0, lasciando la squadra della Federazione Italiana Pallavolo a secco di set per la terza volta in stagione. Per due set il Club Italia non riesce a entrare in partita, soffrendo oltremisura il muro avversario (12 i punti messi a segno dalle cuneesi nel fondamentale) e restando sotto il 30% in attacco; nel terzo parziale le azzurre combattono e si portano anche in vantaggio 12-15, ma Cuneo mette a segno il break decisivo sul 21-17 e chiude con autorità.
Prestazione sottotono per le azzurre rispetto alle ultime uscite: Chiara De Bortoli, tra le ultime ad arrendersi, puntella una ricezione non sempre precisa, mentre Marina Lubian è protagonista nella reazione del terzo set. Top scorer di giornata Elena Pietrini con 13 punti. Ottima, viceversa, la prestazione della UBI Banca, praticamente perfetta in difesa e abile anche nel contenere la battuta azzurra; il libero Giorgia Caforio e la devastante Tereza Vanzurova (20 punti e 3 ace) sono tra le protagoniste, mentre Maria Segura mette la firma sulla vittoria siglando l’ultimo punto in tutti e tre i set.
Il Club Italia resta dunque a quota 43 punti in classifica, mentre Cuneo prosegue la sua rincorsa al primo posto in classifica. Le azzurre torneranno in campo sabato 17 marzo al Centro Pavesi contro la Conad Olimpia Teodora Ravenna.

La cronaca:
Nessun problema di formazione per le due squadre, che confermano i sestetti previsti alla vigilia: Club Italia con Morello in regia, Nwakalor opposto, Fahr e Lubian al centro, Pietrini e Omoruyi in posto 4 e De Bortoli libero. Cuneo schiera Dalia in diagonale con Vanzurova, Guidi e Mastrodicasa centrali, Borgna e Segura schiacciatrici, con Caforio nel ruolo di libero.
Le padrone di casa premono subito sull’acceleratore e si portano sul 4-0 con Vanzurova e Segura; Pietrini accorcia subito le distanze per le azzurre (5-3) e un ace di Morello riduce ulteriormente le distanze sul 9-8. A questo punto però Cuneo piazza un altro break con i muri di Segura e Guidi (14-8) e le ospiti sono di nuovo costrette a inseguire; Pietrini tiene vive le speranze (15-11), ma un micidiale servizio di Vanzurova porta il punteggio sul 19-12 e la UBI Banca veleggia senza problemi verso la chiusura del set, sigillato da Segura per il 25-13.
L’avvio del secondo set ricalca il precedente, con Guidi e Vanzurova a dividersi il bottino per il 4-0. Le padrone di casa sono implacabili a muro e Bellano è costretto a fermare il gioco sul 9-3; Nwakalor manda out l’attacco del 12-5 e il coach azzurro prova a inserire Turco in regia. La battuta di Fahr permette al Club Italia di accorciare le distanze (14-10), ma Cuneo appare in pieno controllo e colpisce ancora a muro con Mastrodicasa per il 18-12. Nel finale entrano anche Malual e Bulovic, che sigla il muro del 22-17; ci pensa però ancora una volta Segura a chiudere trasformando il secondo set point (25-18).
Il terzo parziale si apre ancora nel segno del muro cuneese, ma stavolta il Club Italia reagisce: trainate da Nwakalor, le azzurre risalgono dal 5-3 al 5-7, costringendo Pistola a fermare il gioco. Cuneo pareggia i conti sull’8-8 e comincia un lungo punto a punto in cui si mette in luce Marina Lubian: suo l’attacco dell’11-12. Pietrini mette a segno anche l’ace del 12-15, ma la UBI Banca ribalta subito il risultato e torna in vantaggio con due servizi vincenti di Vanzurova (16-15). Il testa a testa continua (17-16) finché il turno di battuta di Mastrodicasa permette alle cuneesi di siglare il break del 20-17 con un tocco di seconda di Dalia; Segura mette a segno il 22-18, Nwakalor è l’ultima ad arrendersi (23-20) ma è sempre la spagnola, dopo un miracoloso recupero di Dalia, a mettere fine al match con il punto del 25-20.

Il commento:
Massimo Bellano (all. Club Italia CRAI): 
“Stasera di fatto non abbiamo giocato: è la prima volta che accade in questa stagione e non deve più capitare. Sicuramente Cuneo, da squadra esperta qual è, ha fatto tutto quello che serviva per vincere, ma noi siamo stati impresentabili, e anche la reazione del terzo set è stata troppo confusa. Abbiamo sbagliato qualcosa tutti, anche nel preparare questa gara. Un passaggio a vuoto pesante e spiacevole che non si deve ripetere”.

UBI Banca San Bernardo Cuneo-Club Italia CRAI 3-0 (25-13, 25-18, 25-20)
UBI Banca San Bernardo Cuneo: 
Mastrodicasa 8, Dalia 6, Caforio (L), Guidi 6, Re ne, Bruno (L), Baiocco ne, Borgna 7, Aliberti, Vanzurova 20, Segura 11, Bonifazi ne. All. Pistola.
Club Italia CRAI: 
Fucka ne, Malual, Morello 1, Lubian 7, Cortella, Pietrini 13, Omoruyi 8, De Bortoli (L), Tonello (L) ne, Turco, Fahr 2, Nwakalor 8, Mangani, Bulovic 1. All. Bellano.
Arbitri: Jacobacci e Santoro.
Note: Spettatori 400 circa. Cuneo: battute vincenti 3, battute sbagliate 4, attacco 46%, ricezione 70%-28%, muri 12, errori 11. Club Italia: battute vincenti 2, battute sbagliate 5, attacco 33%, ricezione 51%-20%, muri 7, errori 17.






Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4094 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*