Formula 1 2018, i colori delle squadre principali del prossimo mondiale


Formula 1 2018, i colori delle squadre principali del prossimo mondiale




L’avvento della nuova stagione di Formula 1 2018 è alle porte e quasi tutte le scuderie hanno annunciato le nuove livree che sfrecceranno in pista nell’imminente campionato.

La particolarità di design delle vetture di quest’anno riguarda l’Halo, una protezione ulteriore dell’abitacolo per incrementare la sicurezza del capo e che modificherà anche la visibilità del pilota.

Formula 1 2018, chi porterà a casa il titolo?

  • Lunedì 19 Febbraio viene esibita la Redbull (Daniel Ricciardo, Max Verstappen) RB14, che dopo la partnership con Aston Martin cambia i colori della livrea che, però, varieranno ulteriormente in vista dei test che si svolgeranno in Spagna a fine Febbraio.
  • Il 20 Febbraio è stata presentata l’attesa C37 del team Alfa Romeo-Sauber (Marcus Ericsson, Charles Leclerc): il Biscione non correva più sulle piste della Formula 1 dal 1985.
  • Lo stesso giorno Renault (Nico Hülkenberg, Carlos Sainz Jr.) ha presentato la monoposto R.S. 18, pronta a migliorare i risultati dell’anno precedente.
  • Il 22 Febbraio è stata la volta dei campioni in carica di Mercedes Amg Petronas Motorsport
    (Lewis Hamilton, Valtteri Bottas): direttamente nel circuito di Silverstone è stata presentata
    la F1 W09 EQ Power+.
  • Ferrari (Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen), invece, porta alla luce della ribalta la nuova SF71H:
    l’interasse è stato leggermente modificato rispetto alla SF70H, rivedendo sia gli ingombri
    laterali che il sistema di raffreddamento.
  • Il 23 Febbraio ha presentato la nuova MCL33 la scuderia Mclaren (Fernando Alonso, Stoffel
    Vandoorne). La novità più eclatante è stata il cambio di motore, si è passati infatti da un motore
    Honda ad uno #Renault.

L’antipasto è stato interessante, non resta che attendere le portate più attese alla griglia di partenza il
25 Marzo all’Albert Park Circuit di Melbourne.






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*