Club Basket Frascati, Serie B Femminile, Margio: “Se raggiungiamo i play off, siamo capaci di tutto”





La serie B femminile del Club Basket Frascati ha vinto un fondamentale match interno contro
Bull Basket. Le ragazze di coach Valerio Martellino si sono imposte per 57-51 in una gara
molto importante sia per evitare eventuali play out sia in ottica play off.

Le parole di Claudia Margio

«Eppure siamo partite davvero malissimo – dice la guardia classe 1985 Claudia Margio –
Abbiamo subito molto l’aggressività della giovane squadra ospite e abbiamo faticato ad
adattarci ad un arbitraggio troppo permissivo, anche se da quel punto di vista poi ci
siamo adeguate. La svolta è stata quella di avere una maggiore aggressività difensiva,
anche se abbiamo dovuto sempre rincorrere fino all’inizio di un quarto quarto in cui poi
siamo riuscite a fare la differenza». Non è un caso che si siano visti “sprazzi” di vero
Club Basket Frascati in questa sfida. «Abbiamo finalmente recuperato quasi tutti gli
elementi del nostro gruppo ad eccezione della russa Rodina – rimarca la Margio –
Domenica c’era anche la Cecconi che, seppur non al meglio, è sicuramente un tassello
fondamentale per il nostro gruppo. Credo si sia vista un’identità di squadra che fa ben
sperare».

Nel prossimo turno, il penultimo della stagione regolare, la serie B femminile del Club Basket Frascati farà visita all’Elite Roma capolista della categoria. «Sfida impari? La classifica direbbe questo, ma al completo e con il giusto spirito di gruppo possiamo giocarci le nostre carte» assicura la Margio. La formazione tuscolana, grazie alla vittoria sulla Bull Basket, ha quasi scongiurato il pericolo del penultimo posto e ha messo un piede e mezzo nei play off. «Se dovessimo riuscire a raggiungere quel traguardo, potremmo essere davvero una mina vagante perché l’attuale classifica non rispetta il reale valore di questa squadra quando è al completo» dice la Margio che è tornata al Club Basket Frascati quest’anno dopo l’esperienza di due stagioni fa.

«Quella fu un’annata bellissima in cui sfiorammo la finale per la serie A2. Sono rientrata qui perché conosco la serietà e la passione di questo club e anche per la presenza di alcuni elementi di spessore come Prgomet, Lascala e Cecconi che come me facevano parte del vecchio gruppo».






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*