Da Treia inizia la stagione CAEM con “240 minuti sotto le stelle”





E’ terminata la pausa invernale per gli eventi di auto d’epoca. Si tirano fuori dai garages le auto coccolate dai collezionisti e si rispolverano i cronometri da parte degli appassionati della regolarità. Il Circolo Automotoveicoli d’Epoca Marchigiano-Lodovico Scarfiotti inaugura sabato prossimo 3 febbraio la stagione 2018 con la dodicesima edizione di “240 minuti sotto le stelle” patrocinata dal Comune di Treia. Cronometro alla mano, sono attesi al via quaranta equipaggi con vetture immatricolate entro il 1986, ammessi come da regolamento, tra i quali molti iscritti provenienti da fuori regione che onoreranno la validità per il Campionato Formula ASI 2018, che si apre proprio a Treia nelle Marche. Alla segreteria del club sono pervenute iscrizioni in sovrannumero, a conferma dell’apprezzamento della “240 minuti”, che apre la stagione del sodalizio maceratese diretto dal presidente Roberto Carlorosi. Sarà la suggestiva cittadina di Treia ad ospitare la base operativa del raduno, con la concentrazione e le operazioni preliminari di equipaggi e vetture in programma dalle ore 14,30 alle 15,15. A seguire sarà possibile visitare il Teatro Comunale, ricevere il saluto del sindaco Franco Capponi e poi, dopo il briefing, affrontare a partire dalle 16,45 il percorso della manifestazione, che su circa 130 km complessivi comprenderà 49 prove di regolarità e 3 controlli timbro (a Montefano, Montecassiano e Treia). Le prove di abilità sono divise in sette sezioni, con la novità per il CAEM per l’introduzione di due lunghi tratti che congiungeranno la prima sezione da Chiesanuova di Treia alla seconda di Appignano, e successivamente la terza di Appignano alla successiva di Chiesanuova di Treia. Le altre sezioni saranno a Passo di Treia, Tolentino e l’ultima ancora a Passo di Treia. La serata a San Lorenzo di Treia con la cena e le premiazioni, concluderà l’evento.

A sostenere la manifestazione del CAEM-Lodovico Scarfiotti sono CA.BI. Gomme, GM Meccanica, Tecnostampa ed il Ristorante Il Casolare dei Segreti.






Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 3776 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*