Futsal, Città di Valmontone, Morgia convocata in Rappresentativa: «Bella sorpresa»





Il Città di Valmontone gonfia il petto. La società di Futsal del presidente Mauro Benini e dei vice
Massimiliano Bellotti e Maurizio Polisini, nelle ultime ore, ha ricevuto la graditissima notizia
della convocazione nella Rappresentativa femminile regionale di Marzia Morgia, pivot classe
1997. L’atleta, valmontonese doc, dovrà presentarsi domani presso l’impianto sportivo
dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma per sostenere uno dei raduni che lo staff del
comitato regionale ha organizzato in vista della composizione della rosa per il Torneo delle
Regioni.
«Quando sabato scorso mi hanno comunicato la notizia, è stata decisamente una bella sorpresa
– racconta la Morgia – Lo considero un premio all’impegno e alla passione che ho messo in
questa disciplina anche se so benissimo che c’è tanto da lavorare. Ringrazio tutte le mie
compagne: questo piccolo traguardo lo dedico a loro perché sono convinta che durante gli
allenamenti sono migliorata molto nel corso del tempo».

Futsal, Le parole di Marzia Morgia

La scintilla con il pallone è scoccata da tempo anche se Marzia ha iniziato a giocare al futsal
appena cinque anni fa. «Vengo da una famiglia di calciatori anche se in precedenza avevo
fatto qualche anno di karate – racconta la Morgia – Poi quando ho saputo che stava
nascendo una squadra di calcio a 5 a Valmontone mi sono immediatamente tuffata in questa
avventura e non ho più mollato questo sport». Al raduno si presenterà con tanta determinazione. «È chiaro che è solo un primo passo per la formazione della squadra che parteciperà al Torneo delle Regioni, ma cercherò di dare il massimo» dice la Morgia che conclude parlando della serie C femminile del Città di Valmontone. «Dopo il turno di riposo osservato nello scorso fine settimana, siamo pronte a riprendere contatto con le gare ufficiali: sabato ospiteremo il Vetralla con il medesimo obiettivo di sempre e cioè puntando fortemente a rimanere nelle posizioni di vertice e a centrare il traguardo dei play off, anche se la classifica è corta e ci sarà da combattere».






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*