Moto3: strepitosa vittoria di Fenati a Misano





Al Misano World Circuit Marco Simoncelli è andata in scena la tredicesima prova del Campionato del Mondo Moto3™ sotto la pioggia che scende ininterrottamente da diverse ore. Il protagonista indiscusso è stato Romano Fenati (Marinelli Rivacold Snipers) vincitore del suo secondo Gran Premio stagionale, dopo quello di Austin, davanti al leader in classifica Joan Mir (Leopard Racing) e al connazionale Fabio Di Giannantonio (Del Conca Gresini Moto3).

La gara della categoria minore, con la lunghezza di 23 giri, è stata disputata su pista bagnata e a prendere la testa della corsa subito dopo la partenza è stato Jorge Martin, davanti al compagno di squadra Fabio Di Giannantonio, a Joan Mir e a Romano Fenati. Dopo un largo di Di Giannantonio, Fenati si è posizionato secondo il giro successivo e al terzo ha preso il comando della gara senza più lasciarlo.

L’ascolano, infatti, ha da subito siglato tempi veloci che gli hanno permesso di fuggire dal gruppo, tanto da aver concluso la gara con oltre 28 secondi di vantaggio su Mir, leader della classifica iridata e autore di una grande prestazione al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Completa il podio un buon Fabio Di Giannantonio che taglia il traguardo in terza posizione con la Honda numero 21, mentre il suo compagno di squadra Martin è caduto al quattordicesimo giro.

Quarto posto per Philipp Oettl (Südmetall Schedl GP Racing) seguito da Nicolò Bulega (Sky Racing Team VR46), Bo BENDSNEYDER (Red Bull KTM Ajo) e Jakub KORNFEIL (Peugeot MC Saxoprint), settimo.




Albert Arenas (Aspar Mahindra Moto3) ha concluso ottavo, e a completare la top 10 ci sono Andrea Migno (Sky Racing Team VR6) e Jaume MASIA (Platinum Bay Real Estate) mentre è undicesimo Manuel Pagliani (CIP).  Quattordicesimo, invece, Enea Bastianini nonostante una scivolata. La corsa è stata condizionata da molte cadute e solo quindici piloti hanno tagliato il traguardo.

Fonte: motogp.com



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4762 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*