Davies firma il venerdì di Imola





L’azione del WorldSBK è iniziata sul circuito di Imola dove domenica sarà disputato il quinto round stagionale del MOTUL FIM World Superbike Championship e Chaz Davies (Aruba.it Racing-Ducati) ha ottenuto il miglior tempo del venerdì portando la sua Ducati a girare in 1’46.229.
Il gallese l’anno scorso aveva conquistato davanti al pubblico italiano una fantastica doppietta e punta a replicare il grande successo, ma dovrà guardarsi le spalle dai piloti Kawasaki. Infatti Jonathan Rea e Tom Sykes hanno concluso rispettivamente in seconda e terza posizione, a quattro e otto decimi dalla Panigale numero 7.
Più staccato, e in quarta posizione, troviamo Marco Melandri a nove decimi dal compagno di squadra, che è tornato a sentire il calore del suo pubblico sulla pista italiana e che proprio per questo sarà più motivato.
La top 5 è conclusa dallo spagnolo Xavi Fores (Barni Racing Team), veloce anche lui sulla Ducati, seguito dal primo pilota Yamaha Alex Lowes, mentre il suo compagno di squadra Michael van der Mark è solo undicesimo.
Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse), Leandro Mercado (IODA Racing), Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) e Jordi Torres (Althea Racing BMW) completano invece la top 10.
Appena fuori sono rimasti i due portacolori dell’Honda World Superbike team: Stefan Bradl ha ottenuto il dodicesimo tempo e Nicky Hayden il tredicesimo. Infine, Lorenzo Savadori ha terminato la prima giornata in diciannovesima posizione, sull’Aprilia ufficiale.

Domani i piloti del WorldSBK saranno in pista all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, per disputare la Superpole e Gara1.

Fonte: worldsbk.com






Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4317 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*